“Dove scappi? Romanzo eroticomico in 50 nodi” di Desy Icardi (Golem Edizioni): recensione e intervista all’autrice

Dove scappi_Coperta_2

Come pensate che possa sentirsi un moscerino invischiato nella tela di una vedova nera? Sì, lo so, non è che un moscerino sia proprio lo stato dell’arte quanto a sex appeal, ma mettevi un momento nei suoi panni entomologici e un po’ pelosi: una pera decana, matura al punto giusto, vi chiama dall’altra parte del giardino; voi sbattete le ali veloce veloce, seguendo la sua scia zuccherina; la polpa opalescente è quasi a portata di apparato boccale pungente-succhiante, ecco, ci siete quasi… E poi basta, perché una cosa appiccicosa più dello zucchero filato, più dei baci della pro-prozia, vi trattiene per le sei zampe, e bye-bye frutto agognato, indipendenza e solita ronzante routine!

Se ciò non fosse abbastanza, aggiungeteci le quattro paia d’occhi dell’aracnide, tanto intimidatori quanto profondi e affascinanti, in grado di precipitarci in un viluppo di desideri assoluti e incontrollabili, di amore e devastazione, lacci invisibili e più resistenti dell’adamantio.

Le reti, gli intrecci, i grovigli (e chi li tesse) ci complicano la vita più o meno contro la nostra volontà – chi, almeno una volta, non si è mai ficcato in una faccenda gigante e complessa per spirito d’avventura, evasione, accondiscendenza nei confronti di un destino imperscrutabile? – trasformano pance e intestini in cappi, lasciano sensuali tracce violette sui polsi, suoi fianchi e nei pensieri… Nel nuovo libro di Desy Icardi, Dove scappi? Romanzo eroticomico in 50 nodi (Golem Edizioni), c’è tutto questo – shibari compreso – e anche di più.

Continua a leggere

Annunci